01.jpg

 Con Canio Loguercio

 

Ascolta Per Uva spina

Ascolta Uva Spina

 

1 Luntano Ammore (Loguercio-De Rosa-Loguercio) 7.47

Canio Loguercio: voce, chitarra, ritmica
Mariano "Hobo" Caiano: voce
Rocco de Rosa: piano, tastiere, ritmica, programmazione

2 Amaro Ammore (Loguercio-De Rosa-Loguercio) 3.42
Canio Loguercio: voce, chitarra, ritmica
Rocco De Rosa: piano, tastiere

3 per Amaro Ammore (De Rosa-Loguercio) 2:27
Rocco de Rosa: piano, tastiere, programmazione 

4 Traggico Ammore (Loguercio) 3:41
Canio Loguercio: voce, chitarra, ritmica
Rocco De Rosa: Fender piano
Alessandro D'Alessandro:  organetto 

5 per Traggico Ammore (De Rosa) 2:32
Rocco de Rosa: piano, tastiere, programmazione

 6 Uva Spina (Loguercio-De Rosa-Loguercio) 4:59
Canio Loguercio: voce, chitarra, programmazione
Rocco de Rosa: piano, tastiere, programmazione 

7 per Uva Spina (De Rosa) 2:57
Rocco De Rosa: piano, tastiere

8 E mo'? (Loguercio) 5:17
Canio Loguercio: voce, chitarra, ritmica
Rocco De Rosa: Fender piano

9 Cumpà (Loguercio-De Rosa-Loguercio) 4:22
Canio Loguercio: voce, chitarra, armonica, ritmica
Maria Pia De Vito: voce
Rocco de Rosa: piano, tastiere, programmazione

10 Lasciata (Frasca-De Rosa-Loguercio) 5:05
Canio Loguercio: voce
Rocco De Rosa: piano, tastiere, programmazione

Amaro Ammore narra dell'amore infelice, squadernando turbamenti e passioni che gli autori declinano nelle varianti psico-fenomeniche della tradizione poetico-musicale italiana. Eppunre parole e suoni, ritmi e accordi hanno caratteri innovativi rispetto al genere "canzone". Ovvero sia i testi che la musica si accampano lungo il climax, intimo e raffinato che Canio Loguercio va svolgendo da anni in coppia artistica con Rocco De Rosa di cui si legge la storia nel bel saggio di Pinotto Fava e nella mozione critica e degli affetti di Gabriele Frasca.

L'adozione di un napoletano mescidato e originale, "la sacra lingua delle passioni" - di cui dà ragione Nietta Caridei - non è un'opzione territoriale (i due autori sono lucani e vivono a Roma) nè un omaggio alla tradizione, ma una scelta poetica e del cuore che ha un precedente illustre in Pasolini.

Pezzo forte della pubblicazione è il CD allegato, che ospita dieci tracce poetico-musicali, di cui la decima è la messa in musica di un testo di Gabriele Frasca. Si ascoltano brani ricchi di suggestioni e fuori dai canoni - uno si avvale del magistrale apporto di Maria Pia De Vito - dove la voce sussurrata del poeta-cantore crea echi e si melodizza con le composizioni del musicista, mixando uno struggente racconto d'amore.